Brochures

Politica e diritto penale europei: lo stato dell'arte dopo l'affaire Taricco

Description
Politica e diritto penale europei: lo stato dell'arte dopo l'affaire Taricco
Categories
Published
of 31
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Share
Transcript
   Diritto penale europeo, internazionale e comparato POLITICA E DIRITTO PENALE EUROPEI: LO STATO DELL’ARTE DOPO   L’  AFFAIRE TARICCO SOMMARIO . 1. Premessa. – 2 . La sentenza   Taricco I  , il deflagrante impatto nell’ordinamento interno e l’ordinanza di rinvio pregiudiziale n. 24/2017 della Corte costituzionale. – 3. La risposta dei giudici eurounitari. – 3.1. La  parziale e apparente  riaffermazione del dictum Taricco . – 3.2. La responsabilità politica dello Stato italiano. – 3.3. La libertà (allora) riconosciuta alla Repubblica italiana in un settore normativo non armonizzato . – 3.4. Il netto revirement  :   la salvaguardia del principio di legalità penale interno attraverso l’auspicato ampliamento delle garanzie a livello eurounitario. – 4. La strada meno dolorosa per la Corte di Giustizia? – 5. È davvero la quiete dopo la tempesta? Alcune riflessioni conclusive. 1. Premessa La tanto attesa pronuncia Taricco II   è stata finalmente emessa 1 . 1  CGUE, Grande Sezione, 5 dicembre 2017, C-105/14, in www.giurisprudenzapenale.com, con osservazioni di A. M ASSARO , Taricco 2 – Il ritorno (sui propri passi?). I controlimiti come questione che “ spetta ai giudici nazionali”: cambiano i protagonisti  , 6 dicembre 2017; in www.penalecontemporaneo.it, con osservazioni di C. C UPELLI , Ecce Taricco II. Fra dialogo e diplomazia, l’attesa sentenza della Corte di giustizia , 11 dicembre 2017; in www.questionegiustizia.it, con osservazioni di A. N ATALE ,    Le tappe della cd. Saga Taricco e alcune riflessioni in ordine sparso , 7 dicembre 2017; in www.archi-viopenale.it, con osservazioni di G. C IVELLO ,  La sentenza “Taricco bis” della Corte di Giustizia U.E.: verso una legalità senza legge? , in www.archiviopenale.it, 2017, 3. Già numerosissimi i commenti alla decisione: E. L UPO ,  La sentenza europea c.d. Taricco-bis : risolti i problemi per il passato, rimangono aperti i problemi per il futuro , in  Dir. pen. cont. , 2017, 12, 109 ss.; F. U RBINATI ,  L’epilogo di “Taricco bis”: la Corte di Giustizia cede all’ordinanza della Consulta , in www.archiviopenale.it, 5 dicembre 2017;   G. R  EPETTO , Quello che Lussemburgo (non) dice. Note minime su Taricco II  , in www.diritticomparati.it, 21 dicembre 2017; A. R  UGGERI ,  La Corte di giustizia porge un ramoscello di ulivo alla Consulta su Taricco e resta in fiduciosa attesa che legislatore e giudici nazionali si prendano cura degli interessi finan-ziari dell’Unione (a prima lettura della sentenza della Grande Sezione del 5 dicembre 2017) , in  Rivista di diritti comparati  , 2017, 3, 1 ss.; F. F ARRI , Frodi IVA e principi costituzionali: la CGUE dà ragione alla Corte costituzionale italiana , in www.rivistadirittotributario.it, 12 dicembre 2017; M. B ASSINI -O. P OLLICINO ,  Defusing the Taricco Bomb through Fostering Constitutional Tolerance: All Roads Lead to  Rome , in VerfBlog , 12 dicembre 2017; P. F ARAGUNA , Frodi sull’Iva e il caso Taricco: la Corte di Giu-stizia fa Marcia indietro , in http://www.lacostituzione.info/index.php/2017/12/06/frodi-sulliva-e-il-caso-taricco-la-corte-di-giustizia-fa-marcia-indietro/, 6 dicembre 2017; D. S ARMIENTO , To bow at the  248 DIRITTO   PENALE   EUROPEO , INTERNAZIONALE   E   COMPARATO Si è così (forse) scritta la parola fine di un “ dialogo tra Corti  ” che, nelle sue numerose e “conflittuali” tappe, ha suscitato un dibattito interdisciplinare nella comunità degli interpreti, che può ben dirsi senza precedenti 2 . E può affermarsi – alla luce dell’ultima decisione – che si è trattato di un “dia-logo virtuoso” 3 , aperto, nella sua fase decisiva, dall’“illuminata” ordinanza della Consulta 4 . rhythm of an Italian tune , in https://despiteourdifferencesblog.wordpress.com/2017/12/05/to-bow-at-the-rhythm-of-an-italian-tune/, 5 dicembre 2017; D. B URCHARDT ,  Belittling the Primacy of EU Law in Taricco II  , in VerfBlog , 7 dicembre 2017; B. B UDINSKA -Z. V IKARSKA ,  Judicial dialogue after Taricco  II: who has the last word, in the end?  e M. F ICHERA , Taricco II: the Italian Constitutional Court raises its voice and the Court of Justice listens , entrambi consultabili nel dibattito “ Criminal law, human rights and constitutional pluralism: two views on Taricco II  ”, disponibile all’URL http://eulawanal-ysis.blogspot.it/2017/12/criminal-law-human-rights-and.html, 7 dicembre 2017; C. P ERISTERIDOU -J. O UWERKERK ,  A Bridge over Troubled Water   – a Criminal Lawyer’s Response to Taricco II  , in VerfBlog , 12 dicembre 2017. 2  A riprova che il caso concreto, al di là della, pur importante, quaestio contingente, inerente all’inefficacia repressiva del sistema normativo italiano in materia di prescrizione rispetto agli obbli-ghi di tutela imposti dall’art. 325, §§ 1 e 2, TFUE, ha sollevato significative problematiche di ordine generale e di forte significato “politico” nel complesso processo di integrazione inter-ordinamentale tra Unione Europea e Italia in ambito penale. Si è assistito infatti allo “scontro” tra due distinti e difficilmente conciliabili modelli di legalità penale, e di corrispettivi sistemi/livelli di garanzia. Da un lato, la “legalità legale”, scolpita nell’art. 25, c. 2, Cost. e nella consolidata giurisprudenza della Corte costituzionale; dall’altro, la “legalità giudiziale”, presidiata dall’art. 49 CDFUE, interpretato, ex art. 52, § 3, CDFUE, alla luce della giurisprudenza-fonte della Corte Edu sul principio del nullum crimen, nulla poena sine lege  di cui all’art. 7 CEDU, modello fatto proprio dalla Corte di giustizia dell’Unione Europea nella sentenza Taricco I  . Sulla vicenda Taricco , intesa quale “scontro di paradig-mi”, cfr. ad es. le riflessioni di G. R  ICCARDI , “  Patti chiari, amicizia lunga ”. La Corte costituzionale tenta il ‘dialogo’ nel caso Taricco  , esibendo l’arma dei controlimiti  , in AA.VV., A. B ERNARDI  – C.   C UPELLI  ( a cura di),  Il caso Taricco e il dialogo tra le corti. L’ordinanza 24/2017 della Corte costituzionale , Napoli, 2017, 355 ss., 376-378, il quale sottolinea con forza l’esigenza di preservare il modello di “legalità legale”, fondato sul principio di divisione di poteri e sui rapporti, anche gerarchici, tra fonti di pro-duzione del diritto penale, proprio del nostro ordinamento costituzionale (ex artt. 25, c. 2 e 101, c. 2, Cost.), con le osservazioni di R.E. K OSTORIS ,  La Corte costituzionale e il caso Taricco  , tra tutela dei ‘controlimiti’ e scontro tra paradigmi  , ivi  , 175 ss., 187-190, “preoccupato” dall’isolamento e dall’ar-resto del processo di integrazione al quale andrebbe incontro l’Italia azionando l’art. 101, c. 2, Cost. come controlimite nei confronti del modello di legalità giudiziale europea; in termini non dissimili v. M. C AIANIELLO ,  L’ordinanza di rinvio della Corte costituzionale nel caso Taricco : dialogo tra sistemi o conflitto identitario? , ivi  , 61 ss., 76-77. 3  In questo senso v. ad es. le osservazioni di E. L UPO ,  La sentenza europea c.d. Taricco-bis, cit., 120-121. 4   C ORTE  C OST ., Ord. 26 gennaio 2017 (ud. 23 novembre 2016), n. 24, Presidente G ROSSI  –  Re-dattore L ATTANZI , in www.penalecontemporaneo.it, con nota di C. C UPELLI ,  La Corte costituzionale ancora non decide sul caso Taricco  , e rinvia la questione alla Corte di Giustizia , 30 gennaio 2017. Sull’ordinanza si veda, con varietà di accenti, la ricca raccolta di contributi in AA.VV., A. B ER  - NARDI  – C.   C UPELLI  ( a cura di),  Il caso Taricco e il dialogo tra le corti  , cit. Cfr. altresì: D. P ULITANÒ ,  Ragioni della legalità. A proposito di Corte cost. n. 24/  2017, in www.penalecontemporaneo.it, 19 aprile 2017; C.   C UPELLI ,  Il caso Taricco e l’ordinanza 24 del 2017: prove di dialogo a senso unico, in  Riv. it. dir. proc. pen. , 2017, 266 ss.; A. B ERNARDI ,  L’ ordinanza Taricco della Corte costituzionale alla prova della pareidòlia, ivi  , 48 ss.;   G. C IVELLO ,  La Consulta, adita sul caso “Taricco”, adisce la Corte di giustizia: orientamenti e disorientamenti nel c.d. “dialogo fra le Corti” , in www.archi-  249 DIRITTO   PENALE   EUROPEO , INTERNAZIONALE   E   COMPARATO I giudici europei, prestando ascolto ai fermi suggerimenti della Corte costitu-zionale, sono pervenuti ad un esito decisorio sostanzialmente conforme ai deside-rata garantistici veicolati dalla domanda pregiudiziale, correlati al  più comprensivo  statuto della legalità penale interna. Con una decisione assai “stringata” viene rivisitato significativamente, e nella sostanza sterilizzato, il precedente dictum 5 , scongiurando la possibilità di un azio-namento dei controlimiti.Più nello specifico, la Corte di Giustizia non ha ritenuto necessario confrontarsi con la “spinosa” questione della compatibilità della “regola Taricco ”   con i controli-miti (oggetto del terzo quesito pregiudiziale della Corte costituzionale), ritenendo sufficiente esaminare e fornire una risposta in relazione ai sollevati profili di con-ciliabilità con la determinatezza e con il divieto di retroattività delle norme penali sostanziali (§ 63).Dopo un breve inquadramento della vicenda, valuteremo dunque, attraverso l’analisi dell’iter logico-argomentativo, quali sono stati i percorsi scelti dalla Curia lussemburghese per modificare sensibilmente la portata precettiva della sentenza Taricco I  , e se essi possano dirsi davvero convincenti.   viopenale.it, n. 1/2017;   C. A MALFITANO ,  La vicenda Taricco nuovamente al vaglio della Corte di Giustizia: qualche breve riflessione a caldo , in www.eurojus.it, 29 gennaio 2017; A. L AURITO ,  Brevi considerazioni a “prima lettura” dei tre quesiti oggetto del rinvio pregiudiziale della Corte costituzio-nale (ord. n. 24/2017) nel caso Taricco., in www.giurisprudenzapenale.com, 27 gennaio 2017;  M.L. F ERRANTE ,  L’ordinanza della Corte costituzionale sull’ affaire Taricco: una decisione “diplomatica” ma  ferma , in  Dirittifondamentali.it  , 2017, 1, 1 ss.; F. F ARRI , Quando i principi supremi dell’ordinamen-to italiano prevalgono sul diritto europeo: dalla Corte costituzionale italiana una pronuncia storica sull’effettività dei “controlimiti” , in www.rivistadirittotributario.it, 6 febbraio 2016; M. T AGLIONE ,  Brevi considerazioni sull’ordinanza della Corte costituzionale n. 24/2017 , in www.archiviopenale.it, 2017, 1; G. I NSOLERA -P. I NSOLERA ,  Dialogo tra Corti o “rimprovero” della Corte? Note a margine dell’ordinanza n. 24/2017 della Corte costituzionale , in Parola alla Difesa , 2017, 135 ss.; volendo, v. anche P. I NSOLERA , Affaire Taricco : la Corte costituzionale offre una seconda chance ai giudici del  Lussemburgo , in Giur. comm. , 2017, 4, 608 ss.   In lingua inglese v. M. B ASSINI  - O. P OLLICINO , The Taricco Decision: a Last Attempt to Avoid a Clash between EU Law and the Italian Constitution , in VerfBlog , 2017/1/28, http://verfassungsblog.de/the-taricco-decision-a-last-attempt-to-avoid-a-clash-between-eu-law-and-the-italian-constitution/; P. F ARAGUNA , The Italian Constitutional Court in re Taricco: “Gauweiler in the Roman Campagna ”, in http://verfassungsblog.de/the-italian-consti-tutional-court-in-re-taricco-gauweiler-in-the-roman-campagna/; D. T EGA , Narrowing the Dialogue: the Italian Constitutional Court and the Court of Justice on the Prosecution of VAT Frauds , in  Int’l  J. Const. L. Blog. , http://www.iconnectblog.com/2017/02/narrowing-the-dialogue-the-italian-con-stitutional-court-and-the-court-of-justice-on-the-prosecution-of-vat-frauds.  5  Corte di Giustizia dell’Unione Europea, Grande Sezione, 8 settembre 2015, C-105/14, sulla quale v. almeno i numerosi contributi raccolti in AA.VV.,   C. P AONESSA -L. Z ILLETTI  ( a cura di) ,  Dal giudice garante al giudice disapplicatore delle garanzie , Pisa, 2016; AA.VV., A. B ERNARDI  ( a cura di),  I controlimiti. Primato delle norme europee e difesa dei principi costituzionali  , Napoli, 2017. Tra gli ulteriori copiosi commenti v. in particolare: D. P ULITANÒ ,  La posta in gioco nella decisione della Corte costituzionale sulla sentenza Taricco , in www.penalecontemporaneo.it, 5 ottobre 2016; V. M AIELLO , Prove di resilienza del nullum crimen : Taricco versus controlimiti  , in Cass. pen ., 2016, 3, 1250 ss.; F. R  OSSI ,  L’obbligo di disapplicazione in malam partem della normativa penale interna tra integrazione europea e controlimiti  , in  Riv. it. dir. proc. pen. , 2016, 1, 376 ss.  250 DIRITTO   PENALE   EUROPEO , INTERNAZIONALE   E   COMPARATO La soluzione – lo si anticipa – pur essendo da salutare con favore, quale esem-pio di autentico cooperative constitutionalism , pare tuttavia lasciare irrisolti alcuni nodi problematici. 2. La sentenza   Taricco   I  , il deflagrante impatto nell’ordinamento interno e l’ordi-nanza di rinvio pregiudiziale n. 24/2017 della Corte costituzionale La vicenda è talmente nota che qui la si richiama soltanto per sommi capi. Nella sentenza del settembre 2015 la Corte del Lussemburgo, investita della questione con rinvio pregiudiziale del giudice del Tribunale di Cuneo 6 , forniva un’interpretazione dell’art. 325, §§ 1 e 2, TFUE con la quale, in base al primato ed alla dottrina degli “effetti diretti” del diritto dell’UE, si imponeva al giudice nazionale di non applicare le disposizioni di cui agli artt. 160, u.c. e 161, c. 2, c.p., in materia di prolungamento massimo del termine di prescrizione in caso di atti interruttivi, qualora da tale applicazione potesse derivare l’impunità “ in un numero considerevole di casi di frode grave ” (violazione del  principio di effettività ), ovvero una minore protezione degli interessi finanziari eurounitari rispetto a quella garan-tita agli interessi finanziari nazionali (violazione del principio di c.d . assimilazione o  tutela equivalente ).La decisione, soprattutto (ma non soltanto 7 ) alla luce della intrinseca vaghezza 6  Questione sollevata con ordinanza del 17 gennaio 2014, in www.penalecontemporaneo.it, con nota di F. R  OSSI   DAL  P OZZO ,  La prescrizione nel processo penale al vaglio della Corte di Giustizia , 7 febbraio 2014. 7  Il vero  punctum dolens – come rilevato da più parti – è determinato dall’efficacia diretta attri-buita all’art. 325 TFUE, norma di natura programmatica, che pone un obiettivo/obbligo in capo ai governi degli Stati Membri, necessitante dell’interposizione del legislatore, e non immediatamente precettiva. Disposizione cioè che fissa un obbligo chiaro e incondizionato, ma difetta del carattere di precisione (ed è priva del c.d. effetto sostitutivo). Più approfonditamente, sulla natura “inedita”, rispetto ai tracciati consolidati della giurisprudenza della CGUE, e sulle problematicità innescate dell’effetto diretto “ verticale all’inverso ”, operante “ dallo Stato contro il privato ”, che soffre un ag-gravamento della propria posizione processuale e un vulnus ai propri diritti fondamentali essenzial-mente in ragione dell’inadempimento da parte dello Stato degli obblighi derivanti dall’art. 325, §§ 1 e 2, TFUE, v. criticamente, da diverse angolazioni: V. M ANES ,  La “svolta” Taricco  e la potenziale “sovversione di sistema”: le ragioni dei controlimiti  , in  I controlimiti  , cit., 203 ss., 212-216; L. E USEBI , Nemmeno la Corte europea può erigere il giudice a legislatore , in AA.VV.,   C. P AONESSA -L. Z ILLETTI  ( a cura di) ,  Dal giudice garante , cit., 93 ss., 97-99; R. B IN , Taricco  , una sentenza sbagliata: come venirne  fuori? , in  I controlimiti  , cit., 291 ss., 291-296; F. R  OSSI ,  L’obbligo di disapplicazione in malam partem, cit., 393-399; C. A MALFITANO ,  Il ruolo dell’art. 325 TFUE nella sentenza Taricco e le sue ricadute sul rispetto del principio di legalità penale. Possibile una diversa interpretazione ad opera della Corte di giustizia? , www.forumcostituzionale.it, 5 ottobre 2016, § 4. Da ultimo, v. sul punto le autorevoli riflessioni di A. B ARBERA ,  La Carta dei diritti: per un dialogo fra la Corte italiana e la Corte di Giustizia , in  Rivista AIC  , 2017, 4, 1 ss., ed in ptc. 14-15, 23, relativamente alla questione Taricco . L’A., nel sot-tolineare l’importanza del dialogo tra la Corte UE, i giudici comuni e la Corte costituzionale, sostiene che ai giudici europei “ andrebbe richiesto un maggio rigore nell’individuare come “direttamente efficaci e, dunque, direttamente applicabili”, norme o principi che tali non sempre sono e sono comunque aperti ad una molteplicità di possibili applicazioni  ”; ai giudici nazionali “ di non disapplicare puntuali norme

03 Estrutura

Dec 2, 2018
Search
Similar documents
View more...
Tags
Related Search
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks
SAVE OUR EARTH

We need your sign to support Project to invent "SMART AND CONTROLLABLE REFLECTIVE BALLOONS" to cover the Sun and Save Our Earth.

More details...

Sign Now!

We are very appreciated for your Prompt Action!

x