Instruction manuals

[eBook-Ita] Disegno Tecnico Autocad 3D

Description
AutoCAD 3D Fondamenti del disegno 3D METODI PER ELABORARE UN DISEGNO 3D IN AUTOCAD 1. MODELLAZIONE WIREFRAME Consiste nel realizzare un disegno tridimensionale dell'oggetto per linee, archi e cerchi. Il disegno 3D si ottiene attribuendo un valore
Published
of 40
All materials on our website are shared by users. If you have any questions about copyright issues, please report us to resolve them. We are always happy to assist you.
Related Documents
Share
Transcript
   AutoCAD 3D Fondamenti del disegno 3D METODI PER ELABORARE UN DISEGNO 3D IN AUTOCAD 1. MODELLAZIONE WIREFRAME Consiste nel realizzare un disegno tridimensionale dell’oggetto per linee, archi e cerchi. Il disegno 3D si ottiene attribuendo un valore diverso da 0 alla coordinata Z nella definizione della posizione del punto nello spazio di disegno. E’ possibile specificare il valore delle coordinate X, Y, Z direttamente da tastiera separato da una virgola (es. 8, 4, 200) oppure fissare la quota Z del piano su cui si desidera disegnare assegnando il parametro ELEVAZIONE  (per esempio assegnando il valore di elevazione = 10 qualunque oggetto sarà disegnato direttamente sul piano alla quota Z = 10). Questo tipo di modellazione permette di ottenere solo immagini wireframe dell’oggetto (non è possibile elaborare immagini fotorealistiche). Per la sua difficoltà di applicazione questo procedimento è usato solo in casi molto particolari. 2. MODELLAZIONE DI SUPERFICIE  Consiste nel realizzare un disegno tridimensionale di un oggetto costruendo e assemblando le superfici tridimensionali che lo compongono generate mediante elementi di base bidimensionali. Con tale tecnica è possibile ottenere oggetti di qualsiasi forma. L’applicazione dei materiali alle superfici permette di ottenere tramite rendering immagini realistiche degli oggetti. Anche assegnare un valore diverso da zero con il comando SPESSORE  (thickness) permette di creare superfici con le stesse proprietà delle superfici create con la modellazione di superficie. 3. MODELLAZIONE SOLIDA E’ più semplice e immediata di quella di superficie. Si procede per composizione con la possibilità di scomporre i solidi e intersecarli. I solidi creati singolarmente sono assemblati, uniti, tagliati e sottratti con le OPERAZIONI BOOLEANE  fino a formare il disegno tridimensionale. NOZIONI BASE DISEGNO 2D Per intraprendere lo studio del disegno 3D di Autocad è necessario essere in possesso delle nozioni base del disegno 2D e in particolare: - Utilizzo e differenze tra SPAZIO MODELLO e SPAZIO CARTA - Corretto utilizzo dei LAYER - Corretto utilizzo degli SNAP AD OGGETTO   AutoCAD 3D Viste Tridimensionali VISTE TRIDIMENSIONALI Esistono 2 tipi di viste tridimensionali: - VISTE ASSONOMETRICHE - VISTE PROSPETTICHE Barra Degli Strumenti  VISTA   PROIEZIONI ORTOGONALI ALTO – BASSO – SINISTRA – DESTRA – DAVANTI - DIETRO PROIEZIONI ASSONOMETRICHE (Tutte le viste assonometriche ottenibili con Autocad sono ISOMETRICHE : i raggi proiettanti sono posti a 45° e i tre assi cartesiani hanno la stessa unità di misura) SO (sud-ovest) – SE (sud-est) – NE (nord-est) – NO (nord-ovest) ALTRE VISTE ASSONOMETRICHE Con la  BUSSOLA è possibile ottenere un numero infinito di viste assonometriche con una inclinazione qualsiasi degli assi cartesiani. Menu Visualizza > Punti di Vista 3D > Punto di Vista - All’interno del cerchio piccolo si ottengono viste dall’alto - Il centro della bussola rappresenta il polo Nord (Vista dall’alto) - La distanza dal centro determina l’angolo di inclinazione - Tra il primo e il secondo cerchio si ottengono viste dal basso L’icona WCS  (Sistema di Riferimento Assoluto) assume l’orientamento dei 3 assi MEMORIZZAZIONE E RICHIAMO DI UNA VISTA Memorizzare un vista 1. Strumento Vista con Nome  2. Pulsante Nuova  3. Nome  identificativo della vista Per richiamare una Vista salvata 1. Strumento Vista con Nome  2. Seleziona il nome  della vista 3. Imposta  Corrente Barra Degli Strumenti  FINESTRE DISEGNO CON FINESTRE AFFIANCATE 1. Strumento Finestra di dialogo Finestre  2. Seleziona una configurazione di finestre (es. 4 finestre  uguali) 3. Seleziona Imposta 3D  4. Sul lato destro è possibile selezionare ciascuna finestra e impostare la relativa vista    ROTAZIONE PUNTO DI VISTA 3D Menu Visualizza > Punti di vista 3D > Ruota il punto di vista Permette di ottenere viste da angolazioni diverse fissate rispetto all’asse X e al piano XY. ORBITA 3D Menu Visualizza > Orbita 3D Nell’area di disegno appare un cerchio con 4 quadranti detto Arco di Rotazione. Il punto di vista 3D è ricavato in modo dinamico trascinando con il mouse. Utilizzando il menu del tasto destro del mouse, attivato durante le azioni di orbita, si possono impostare vari parametri (es. zoom e pan). VISTE PROSPETTICHE Per ottenere rappresentazioni più realistiche è possibile passare dalla vista assonometrica alla vista prospettica (nella quale le linee parallele convergono visivamente nei punti di fuga) Per attivare la vista prospettica nel comando Orbita 3D  Utilizzando il menu del tasto destro del mouse scegli Proiezione > Prospettica  NB Le prospettive non sono adatte a lavorare sul disegno perché non permettono la selezione dei punti e degli oggetti tramite il mouse. In una vista prospettica non è inoltre possibile utilizzare i comandi zoom e pan.   AutoCAD 3D Coordinate UCS COORDINATE  Nel disegno bidimensionale si utilizza il sistema di coordinate Assoluto WCS (World Coordinate System) Nel disegno tridimensionale c’è la necessità di operare anche in sistemi di riferimento locali (relativi) detti UCS che di volta in volta sono definiti dall’utente. UCS (User Coordinate System)  indica il sistema di coordinate utente. Gli UCS definiscono piani locali  di disegno nello spazio tridimensionale. In Autocad è possibile definire un numero illimitato di UCS: definire un UCS significa fissare un sistema di assi cartesiani XY impostando l’srcine (0,0) la direzione degli assi e l’inclinazione dell’asse Z   Per creare un UCS occorre specificare il punto di srcine e la direzione positiva degli assi X e Y , è quindi necessario individuare  3 punti ICONA UCS Quando si lavora nello spazio 3D l’icona UCS  fornisce un importante aiuto. E’ possibile impostare le proprietà dell’icona UCS nel menu Visualizza > Visualizzazione > Icona UCS > Proprietà  In particolare è possibile passare dalla modalità 3D alla modalità 2D. CREAZIONE DI UN UCS E UCS PREDEFINITI Barra Degli Strumenti  UCS Barra Degli Strumenti  UCS2 Strumento UCS 3 punti (Menu Strumenti > Nuovo UCS > 3 punti) 1. Specifica il punto di Origine 2. Specifica un punto nella direzione positiva dell’asse X  3. Specifica un punto nella direzione positiva dell’asse Y   RICHIAMARE UN UCS 1. Strumento Visualizza Finestra di dialogo UCS 2. Seleziona il nome e fai clic su  Imposta Corrente E’ possibile richiamare velocemente gli UCS anche con la Barra degli Strumenti UCS 2 Esistono una serie di UCS PREDEFINITI  in relazione alle viste predefinite della Barra degli Strumenti VISTA ALTO – BASSO – SINISTRA – DESTRA – DAVANTI – DIETRO (Proiezioni Ortogonali) MEMORIZZAZIONE E RICHIAMO DI UN UCS MEMORIZZARE UN UCS 1. Strumento UCS 2. Digita M  (Memorizza) + Invio 3. Inserire il nome dell’UCS + Invio SALVARE VISTE CON UCS Quando si memorizza una Vista (Barra degli strumenti Vista) è possibile memorizzare anche l’UCS in quel momento attivo (si seleziona la casella Salva UCS con la Vista ) UCS PRECEDENTE Richiama l’UCS attivato in precedenza UCS GLOBALE Passa al sistema assoluto WCS ALTRE OPERAZIONI CON GLI UCS UCS OGGETTO Posiziona l’UCS complanare a un oggetto selezionato (linea, arco, cerchio, ecc) UCS FACCIA Posiziona l’UCS complanare alla faccia di un solido selezionato   UCS VISTA Posiziona l’UCS complanare alla vista attiva (ossia parallelo allo schermo) UCS ORIGINE Cambia l’srcine dell’UCS lasciando invariati gli altri parametri. Questo strumento ha effetto solo se è attiva la voce del menu  Visualizza > Visualizzazione > Icona UCS > Origine UCS ASSE Z Definisce un nuovo UCS solo con srcine e direzione dell’asse Z UCS RUOTATO SU ASSE X – Y – Z Con questi strumenti è possibile ruotare l’UCS corrente di un qualsiasi angolo intorno agli assi X, Y o Z APPLICA UCS Questo strumento è attivo solo se si disegna con più finestre: permette di applicare l’UCS corrente a una o a tutte le finestre in cui è diviso lo schermo VISUALIZZA FINESTRA DI DIALOGO UCS Nella finestra di dialogo UCS è possibile impostare gli UCS ORTOGONALI  (che di default sono relativi al sistema assoluto WCS) come RELATIVI a un qualsiasi sistema di assi cartesiani definito dall’utente (nella scheda UCS Ortogonali imposta il parametro RISPETTO A…) SPOSTA ORIGINE UCS
We Need Your Support
Thank you for visiting our website and your interest in our free products and services. We are nonprofit website to share and download documents. To the running of this website, we need your help to support us.

Thanks to everyone for your continued support.

No, Thanks
SAVE OUR EARTH

We need your sign to support Project to invent "SMART AND CONTROLLABLE REFLECTIVE BALLOONS" to cover the Sun and Save Our Earth.

More details...

Sign Now!

We are very appreciated for your Prompt Action!

x